Un esempio di serendipità – #ltis13

Locandina del connectivist Massive Open Online Course: Laboratorio di Tecnologie Internet per la Scuola - #LTIS13

Avete presente il sondaggio fatto nel post Una domanda, un compito e un’esplorazione? L’idea era di avere una misura significativa della distribuzione dei vari sistemi in questo campione di popolazione. I risultati sono interessanti; mi ha sorpreso per esempio scoprire che vi sono 9 persone che usano Linux, quasi il 4%. Mi sarei aspettato quote marcatamente inferiori sia per Linux che Mac OSX.

Ma il risultato più interessante di questo sondaggio per me è stato quello a cui non avevo minimamente pensato, ovvero il numero totale dei votanti, che stamani ammonta a 240, accumulato dalle 12:20 di venerdì ad ora. Sono due le informazioni di rilievo: il numero di coloro che seguono con un minimo di attenzione il percorso e il tempo globale di reazione del gruppo. La quota 240/430, pari al 56% è estremamente elevata per un MOOC; di solito si aggira sul 5-20%. Un segno che è partito non male. Sarà divertente vedere come evolverà.

Ma questo risultato mi ha fatto venire in mente un’idea, frutto di pura serendipità, dunque. Non mi sorprende, una vita passata a fare il ricercatore mi ha insegnato che idee e scoperte significative non sono quasi mai  frutto di progetto ma di casualità emerse esplorando altro. Il mondo dell’istruzione (tutta) ne dovrebbe tenere maggior conto.

Un problema di questo tipo di percorsi è stabilire quando somministrare il prossimo suggerimento. Non è facile. La timeline dei commenti ai miei post è bella nutrita ma non è esaustiva. E poi è facile essere molto influenzati dai più lesti, badando ai quali verrebbe spontaneo accelerare. Invece poi si vede quante siano le considerazioni che arrivano alla spicciolata, e non di rado anche le più tardive possono essere interessanti. Quando proporre il prossimo passo?

Ecco l’idea: da ora in poi, finché funzionerà, in cima ad ogni post che proporrà un’attività minimamente significativa, metteremo un sondaggio dove ognuno dovrà esprimere quando si riterrà pronto ad affrontare il passo successivo. Io potrò così stabilire un criterio: ad esempio potrei decidere di scrivere il post successivo quando avranno risposto i 2/3 del totale del sondaggio precedente.

Iniziamo quindi ora con un sondaggio riferito all’ultimo post Come seguire le fonti in internet.

Il sistema mi obbliga a porre due alternative, ovviamente la seconda non ha senso ma l’ho dovuta mettere sennò non funziona. Votate semplicemente la prima quando siete pronti ad andare avanti.

142 thoughts on “Un esempio di serendipità – #ltis13

  1. Elisabetta says:

    Ho aperto il blog con wordpress, ho inviato i dati al prof e ho risposto al sondaggio. Al momento sto familiarizzando con wordpress e, a parte un post di prova, non ho ancora inserito nulla. A breve trasferirò il mio diario ( anche se molto sintetico…). Grazie a tutti per i suggerimenti che avete inserito nei vostri commenti…..Elisabetta

  2. attilia says:

    è incredibile ce l’ho fatta anch’io…incredibile…scaricato istallato ripulito rimesso nostri post e commenti… ma come si fa a trasportare l’icona di Rssowl sul desktop…o non è indispensabile???’

    1. Andreas says:

      @attilia #127 Brava Attilia! Solo tu puoi sapere se è utile o no avere l’icona a spasso sul Desktop. Sei tu che comandi non il computer! Hai Windows o Mac, poi qualcuno ti aiuta anche a mettere l’icona… 🙂

  3. Antonella T. says:

    Sono andata “lemme lemme” ma mi sento pronta anch’io. Prof Andreas, simpaticissime quelle “spruzzatine” di toscano che ogni tanto appaiono nei suoi commenti 🙂

  4. attilia says:

    allora sono la lumaca del villaggio.. non posso dire che sono pronta per andare avanti perchè ho scaricato e istallato RSOOwl.. ma non mi appare l’icona…Dove ho sbagliato… e soprattutto .. è la stessa cosa???

  5. giovanna says:

    ok, ho votato. Mi sono messa in pari con gli aggregatori feed ed ho optato per bloglines perchè è sul web e lo ritrovo dappertutto. messo solo pochi feed perchè già seguire “andreas il pifferaio magico” e tutta la banda dei topi che lo seguono e cosa ardua…..
    Mi sto accorgendo che bisogna sforzarsi di essere selettivi per non perdersi i questo oceano in tempesta…. ma quando ci fai approdare a costruire il villaggio?

    1. Andreas says:

      @giovanna #117 Proprio voi donne dovreste esser le più avvezze alle cose che crescono in loro determinati tempi, che sono i tempi della vita. Il villaggio si svilupperà nell’arco del percorso; ogni passo richiederà certe precise maturazioni; e se pensi che si tratta di un’entità viva composta da quasi 500 persone, comprendi la necessità di tali tempi.

  6. enza Milan says:

    .. bloglines non mi lascia entrare, neanche recuperare la password…pazienza., ho provato con raieducational, nella speranza di trovarci il simbolino feed, nulla. le news di google sono solo in english…scoraggiamento,! andiamo avanti !

  7. Oscar Wigder says:

    Mi sembra un ottimo metodo per valutare anche la determinazione e l’interesse che ogni corsista mette all’interno di questo suo impegno. Vado a leggere il V post.

  8. caterina says:

    @Andreas#111 sono sempre io…..ho scoperto un’altra strada….non è colpa di Win 8 ma dell’antivirus…blocca la connessione: ho provato a sospendere la protezione e RSSOwl è partito….quindi ho proceduto come da video..ce la farò??Aggiunto i feed degli articoli e dei commenti!Adesso sul diario scriverò “caterina sei troppo confusionaria…!:-)”

    1. Andreas says:

      @caterina #112 Complimenti Caterina! La tua perseveranza è un ottimo esempio per tutti. Hai scoperto che l’antivirus può essere un problema e, guarda caso, questo accade nell’ultima versione di Windows 8. La tua informazione può essere molto preziosa per coloro che hanno Windows 8 e che potrebbero incorrere nello stesso inconveniente. Ma è utile per tutti, perché può succedere con altre applicazioni e con altri sistemi operativi.

  9. Anonimo says:

    @Andreas #105Prof buon giorno dopo vari “smanettamenti inconcludenti”, ho scaricato RSSOwl sul un altro PC dotato di Windows 7 e funziona perfettamente.:-)….”Chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che lascia ma non sa quel che trova”. …;-)….Ieri ho annotato sul mio diario…”perchè sono così incapace??”.Oggi mi sento meglio!
    Spero che la mia “scoperta” possa fornire un aiuto per altri che hanno incontrato problemi con il programma.
    Sul pc con Win 8, e sul quale lavoro, ho installato Simple Rss Reader, estensione di Mozilla, ottenendo ugualmente gli elenchi dei feed! Grazie prof! caterina

  10. Erica Angel says:

    che faticaccia, ho recuperato e letto tutti i post e i commenti, capisco meno della metà dei termini che usate ma sono tranquilla visto che come me altre persone muovono i primi passi in questo mondo interattivo, sono riuscita grazie ai filmati ad istallare ROSSOwl ora pian pianino imparerò il resto, andiamo avanti;)
    ciao Erica

  11. Elettra says:

    Mi pare di capire che tra i tanti casi di serendipità si possa annoverare anche il Signor Colombo che scoprì l’America mentre cercava le Indie!
    Naaaaa…ci sono ricascata….un’altra metafora sulle onde dell’oceano….
    Forse che il nocchiero Andreas vuole suggerirci che la formazione esperienziale, come metodologia, rende possibile alle persone perdersi
    per poter trovare ciò di cui hanno realmente bisogno?
    E adesso iperventilo come un nuotatore: è tempo di riposo

  12. cristina says:

    ho scaricato rssowl ma non da segni di vita cosa devo fare?
    non ho votato perchè immagino di aver sbagliato qualcosa……

    1. Andreas says:

      @Cristina #107 Dovresti dare un po’ più di informazioni sul contesto per avere speranza di darti una mano.

      Quando hai installato Java, hai ricevuto il messaggio di fine installazione come mostrato in questo punto del video?

      Se sì, cosa vuol dire che “non dà segni di vita”? Lo lanci e non succede assolutamente nulla? Oppure, cosa succede?

      Che sistema usi?

  13. samanthaperoni says:

    @poldak #4: mi fai sentire una cavia da laboratorio…mah..
    @tutti gli altri , invece, mi fanno pensare di essere in una comunità di apprendimento!
    Scrive,Paolo Zanelli, un ricercatore che ha studiato l’organizzazione del contesto educativo, che “l’organizzazione dell’ambiente non è mai organizzazione di qualcosa di esterno e indipendente; è, in primo luogo, un mettersi in gioco, un agire su se stessi, su quella parte, cioè, di contesto che rientra nel proprio dominio d’azione. Non è una mera manipolazione di ‘dati’; è sempre una costruzione di relazioni, di regole, di narrazioni (cioè di significati)”

    @alessandro visigalli #61..bello che tu ci abbia fatto ripensare al film “l’attimo fuggente” e alla possibilità data ad ognuno di noi di scegliere e di autogestirsi
    @Andreas: ottima idea il sondaggio pre-post

    C’era l’H

  14. Andreas says:

    @Caterina (presumo) ma a internet è connesso? penso di sì perché commenti qui… mmmhh.. non ho un sistema windows 8… qualcun’altro ha windows 8 e ci può aiutare?

  15. Anonimo says:

    @Andreas Grazie prof, avevo già fatto quei tentativi ma il messaggio di errore è sempre lo stesso :”L’utlimo tentativo di caricare il feed non è riuscito. Motivo: impossibile connettersi”….utilizzo Windows 8 può influire…

  16. Anonimo says:

    Ripromettendomi di caricare RSSOwl sul mio laptop….nel frattempo credo di poter dire che adesso viene il bello e quindi mi va di continuare il percorso… sulla serendipity posso dire che é parte della fisolofia della mia vita “non aspettarsi nulla perchè ciò che cerchi arriva nel momento in cui meno te lo aspetti” ed è quello che ho anche segnato nel mio diario di bordo a proposito delle aspettative di questo corso. Mi piace il percorso a “sorpresa” e non mi annoia o altro il fatto di rifare cose che so fare o conosco già, perché ho scoperto che tra i vari aggregatori non avevo mai usato RSSOwl….quindi formazione continua: so che ci sono tante cose che ancora non so e questa é la sfida di questo corso. Buon lavoro 🙂

  17. Daniela L. says:

    Grazie mille! Per RSSOwl ho risolto, per le lettere mal rappresentate vedrò in seguito perchè tra un pò devo andare a scuola…

  18. Daniela L. says:

    Scusate, sono sempre io. Su BLOGLINES i commenti ci sono ma le lettere non sono corrette, per esempio anzichè la ù c’è una A, ma come mai? Invece, ieri sera, ho provato a scaricare su un altro PC che ha come sistema operativo windows 8 RSSOwl e ci ho messo veramente poco… che dire? Sono soddisfatta!

    1. Andreas says:

      @Daniela #99 riguardo alle lettere accentate mal rappresentate, si solito dipende dai setting del browser e da come è codificata la sorgente del testo rappresentato. Ora non è possibile sviscerare l’argomento, ma spesso si risolve tentando altre codifiche. Per esempio in Firefox queste si trovano in Visualizza->Codifica caratteri-> e poi scegliere fra Occidentale (ISO-8859-1), UTF-8….

    1. Andreas says:

      @Daniela #98 quando entri in RSSOwl, vai in alto e clicca su Aggiorna o Aggiorna tutto. tuttavia puoi anche modellare il comportamento sulla base delle tue preferenze: vai in Strumenti->Preferenze, quindi Feed e lì puoi decidere la frequenza di aggiornamento e se aggiornare anche ogni volta che avii il programma. E molte altre cose…

  19. Elisabetta says:

    ciao ho fatto i “compiti” e ho votato.
    Durante la settimana sarà più difficile trovare il tempo ma andiamo avanti…….
    A presto

  20. ankogi says:

    @GranDiPepe #94
    No, non penso che in questo villaggio ci siano furbetti che si mettono a cliccare più volte
    Se succede ritengo che siano ispirati solo dal gusto di sperimentare, verificare, ecc, che in questo luogo è uno degli ingredienti più importanti 🙂
    Angela Iaciofano

  21. GranDiPepe says:

    ecco mi domandavo appunto come avrebbe potuto fare il “capo-villaggio” a tenere d’occhio l’andamento del flusso demografico. Tracciabilità, credo sia la risposta. Ovviamente essendo l’oca giuliva del villaggio non consideravo il fatto che qualcuno pottesse mettersi a clikare più risposte… ma i furbetti del quartierino ci sono anche in rete 😦 anche se non capisco a che “pro”: falsare l’esito di un esperimento significa ottenere un risultato non vero.
    mi è parso interessante il fatto che qualcuno abbia provato a sperimentare la votazione da più dispositivi tenendo sotto controllo incontatore. Mi piace… Io non ho votato… sono in stallo, ma anche perchè non voglio saltare i commenti e i tempi per leggere-riflettere- rispondere e fare i compiti sono impegnativi.
    La favoletta di Serendippo è molto istruttiva, anche qui 🙂

  22. Andreas says:

    @ankogi Anche qui, è questione di *cosa effettivamente stia cercando*. Questo sondaggio non ha alcun fine se non quello di darmi un orientamento generale su quali siano i sistemi preponderanti. Anch’io uso praticamente tutti i sistemi e ho qui su questo tavolo una sventagliata di macchine diverse, ma casi del genere non sono certamente rappresentativi, in quanto manifeste eccezioni. A me serve sapere cosa usano prevalentemente gli utenti “normali”, per così dire. I “superutenti” mettano quello che vogliono, o ciò che pensano di usare più frequentemente in questo percorso. Non influenzeranno apprezzabilmente il risultato. Se i numeri che vengono fuori hanno un errore del +/- 5% per me è già un lusso.

  23. ankogi says:

    @Andreas
    Sondaggio nel post *Una domanda, un compito e un’esplorazione*

    Come già hanno osservato altri compagni, molti di noi utilizzano più di un sistema
    Personalmente, dall’elenco che proponi escludo solo Windows 8, per quanto riguarda Android non lo uso per il tablet (ho l’iPad) ma per lo smartphone
    Penso quindi che le quote per Linux e per Mac ti avrebbero sorpreso ancora di più se il sondaggio avesse dato la possibilità di indicare tutti gli strumenti che stiamo utilizzando.
    C’è da osservare però, ai fini statistici, che l’utenza di questo corso, sia per professione che per interessi, rappresenta un campione di indagine molto ristretto

    Angela Iaciofano

  24. Anonimo says:

    @Andreas
    Avevo dei dubbi sulla possibilità che il sistema consentisse a ciascuno di noi di votare una sola volta.
    Il ragionamento è questo: se sei loggato ti riconosce in base ai tuoi parametri, quindi registra che hai già votato e non incrementa il contatore
    … ma se non sei loggato?
    Può riconoscerti solo dall’IP
    Allora ho provato
    – Per la prima votazione ho utilizzato il pc di casa: incremento di 1
    – Stamattina ho votato dalla mia postazione a scuola: incremento di 1 – continuando a votare non ci sono stati ulteriori incrementi anche cambiando postazione e macchina all’interno della scuola
    – Ulteriore verifica: voto dall’iPad: incremento di 1
    Penso quindi che la mia ipotesi possa essere confermata: il sistema non incrementa l’ulteriore votazione proveniente dallo stesso IP ma la stessa persona può votare più volte da IP diversi

    Angela Iaciofano

    1. Andreas says:

      @Angela, questo è ovvio: il sistema, non richiedendo un’identificazione personale non può che riferirsi ai cookie e magari, in più alla macchina. È un’imperfezione marginale che io accetto. Non avrei il tempo né servirebbe raggiungere una precisione maggiore. Questi sondaggi mi servono per valutazioni alla grossa.
      Grazie, dell’esperimento, può essere istruttivo per molti 🙂

  25. Andreas says:

    @Caterina #51

    Problema RSSOwl. No, Firefox non ha niente a che vedere con RSSOwl. Firefox è un browser (sfogliatore) di pagine web e può influenzare il comportamento di un servizio web, che è una cosa che stà là fuori. RSSOwl è un’applicazione la quale, una volta scaricata, funziona lì dentro, ovvero dentro il tuo computer.

    Il tuo problema è sempre che RSSOwl parte ma quando ci importi il feed questo non dà niente e si manifesta con una crocetta (bianca su campo rosso, mi pare…)?

    Allora non reinstallare più, non credo sia quello il problema. Piuttosto: importa il feed, e se hai lo stesso effetto, cliccaci con il tasto destro, poi nel menu a cascata scegli in fondo Properties e leggi cosa c’è scritto nella casella Link della finestra che si apre, poi scrivicelo. Ci dovrebbe essere https://iamarf.org/feed.

    Facci sapere.

  26. Roberta says:

    ieri ho votato una volta la prima domanda e una volta la seconda e ha incrementato i voti, apparentemente (potrebbe sempre essere che qualcun altro abbia votato nello stesso momento) Ora confermo che non incrementa.

  27. isalu says:

    Confermo, non incrementa e ringrazia 🙂
    Bello il prato e la popolazione locale…
    belli i feed, che sempre ho conosciuto in teoria, ma solo oggi ho finalmente messo in pratica…
    piccoli passi concreti, urrà…
    proseguiamo pure, ma se serve attendiamo chi ha un passo più lento o si ferma a giocare un pochino…

  28. Francesca Tarabelli says:

    Votato e anch’io mi sdraierei volentieri sul prato come @Flavia (14) ma ho troppo da fare… altro da qua… chi si ferma è perduto :/

  29. Andreas says:

    @Francesco Valotto

    Ho ulteriormente ristretto le condizioni di accettazione dei voti, ma mi viene un dubbio: quando dite che si può votare ripetutamente avete verficato che il contatore si incrementa effettivamente? Perché sembra che abbai accettato il voto ma dal secondo in poi la scritta in alto dice “Thank you, we have already counted your vote” e il contatore NON è incrementato. Controllate e fatemi sapere per favore.

  30. Antonella T. says:

    Ho finito i compiti senza problemi, però aspetterei ad andare avanti, per avere il tempo di sperimentare un po’ tutto quanto ci è stato suggerito. Buonanotte

  31. Francesco Valotto says:

    Io ho votato per proseguire; ma mi adeguo pacificamente ai tempi degli altri approfittandone semmai per staccare la testa ed inseguire nel frattempo altri stimoli che mi stanno punzecchiando. Confermo comunque che si potrebbe votare ad libitum, non c’è cookie che tenga pare!

  32. M. Antonella says:

    Grazie, Teresa, per Zerocalcare: fa morire!
    Mio figlio per fortuna è più paziente di quello lì …e non dice parolacce!
    Buona notte! 🙂

      1. profmaestri says:

        Ho iniziato un blog per qs nuova avventura… visto che blog di google l’ho già sperimentato e Altervista lo stavo sperimentando per altra esperienza…. ho scelto Livejournal…spero vada bene.
        Passo e chiudo per oggi. Buona serata a tutti gli abitanti del villaggio.
        Simonetta

  33. luigi1957 says:

    sto “pastrugnando molto” e un po’ mi piace anche se ho paura di creare piccole case di campagna (casini…) : ho votato per aspettare ma posso andare avanti …
    valanghe di informazioni e commenti … ops! il tempo per leggere tutto ? colpo d’occhio per i più importanti ma quali ?
    perchè quando posto qualcosa mi manda su un blog di wordpress creato in illo tempore?
    help!!!!
    buona serata e buona settimana … luigi

  34. iuli says:

    Ho letto tutto (in velocità), ho guardato i video (in velocità), ho scaricato il fed ( ho riletto e guardato i video per vedere come si fa….) Buna notte!

  35. laura says:

    @Marina p. #70 è normale sentirsi come dici tu. Lo scorso anno io ero in preda al panico, travolta dal flusso dei commenti e dalle informazioni ed eravamo un numero irrisorio rispetto a questo!
    Segui le indicazioni del Prof e prova.
    Poi vai tranquilla e prenditi i tuoi tempi, ( credo sia questo, quello che intendeva Alessandro), se c’è qualcosa che non ti è chiaro, chiedi, qualcuno interviene sempre in soccorso 😉

  36. Ivette says:

    Ok! Ho votato anch’io per andare avanti anche se “non sono in pari con i compiti”…BlogLines non accetta ancora articoli e commenti imarf…vedrò di sistemare la faccenda chiedendo aiuto fuori dal villaggio…

  37. marina.p says:

    Alessandro Visigalli, non é che uno vuole arrivare primo…. É che se non si leggono tutti i post sembra di perdere qualcosa! Io partecipo a un corso cosí per la prima volta e ti assicuro che non é facile trovare un equilibrio: da una parte l’entusuamo ti spinge a fare tutto, dall’altra io devo fare i conti con la mia ignoranza e avrei bisogno di tempo che per assimilare ció che imparo. Ma intanto i commenti aumentano, aumentano,…

  38. ankogi says:

    Ho votato *avanti* per comunicare che sono pronta … ma non ho nessuna fretta.
    Posso trascorrere la notte tranquillamente sdraiata sul prato a contemplare il cielo stellato (ho proposto sole ON – pioggia OFF, siete d’accordo?) senza che accadano nuovi eventi 😉
    Angela Iaciofano

  39. sabrina poggi says:

    Ho scaricato Libreoffice, Rosswl, Piratepad. Ho capito come tutto ciò funziona? solo in parte. Mi piace questo “corso”? Siiii Non so nemmeno cosa sia un permalink….

  40. giored says:

    Potrei votare avanti se non che ho sbagliato registrandomi su bloglines (indirizzo mail confuso da me!) e non mi è arrivata la mail di conferma!! non riesco a rifarlo perchè i dati sono già registrati uffffffff

  41. Alessandro Visigalli says:

    MI viene in mente una scena del film “L’attimo fuggente”, quando il prof Keating porta i suoi allievi nel portico della scuola e li invita a muoversi, cercando di seguire il proprio istinto e le proprie idee, in un tentativo (secondo me riuscito) di spiegare il concetto di conformismo.Quando Keating si accorge che Charlie Dalton è rimasto appoggiato ad una colonna senza muoversi gli chiede come mai, ed il ragazzo risponde “Esercito il mio diritto a stare fermo”. Perchè ognuno non sceglie il proprio ritmo? Non credo ci siano premi per chi commenta per primo/a o per chi esegue prima un certo compito, no?Insomma cerchiamo di non prendere il percorso come uno “sbatti” (come dicono i miei studenti) ciao a tutte/i
    AV

  42. paola says:

    scusate, ma sono rimasta indietro. Ho la sensazione di essere un po’ travolta da uno tsunami di informazioni, e questo mi paralizza. Prima ho cercato di installare, senza successo, ROSSowl. Da poche settimane uso un mac su cui è installato non so che windows. Ho provato a scaricare la versione mac del Rossowl ma non riesce. Vado avanti? Vi prego di tenere conto, però, della quantità di informazioni che è difficilmente gestibile. Ad esempio: interessante leggere i commenti, ma sono decisamente una valanga, ci vorrebbero ore… E’ la prima volta che intervengo, Sono Paola

  43. Anonimo says:

    Per esserci questo RSSO c’è…sono riuscita a scaricarlo. Ora capiamo bene come funziona. @Teresa Carloni: questa striscia è esilarante. Bellissima!!!!

  44. Emanuela Pulvirenti says:

    Ho votato, sono pronta! Ho già installato un nuovo RSS reader e il tasto per l’iscrizione ai feed su Safari (a quanto pare questa versione ne è sprovvista).
    Avevo provato con RSSOwl ma non riceveva le iscrizioni del tasto su Safari perciò ho messo su NetNewsWire (che ha anche una bella grafica…).
    A presto 😀

  45. Silvana V says:

    tutto ok con pc fisso e notebook. Non riesco a scaricarlo su I-pad che ultimamente è il dispositivo che uso di più. Qualcuno ha qualche dritta da darmi?

    1. Andreas says:

      @Maria Campagna #52 Ok, ma attenzione: non hai scaricato un software ma ti sei iscritta a un servizio web. Nel primo caso tu scarichi da là fuori (internet) dentro al tuo computer una cosa la quale funzionerà lì dentro (anche se potrà accedere all’esterno, volendo). Nel secondo caso tu ti iscrivi a una cosa là fuori che ti “serve” dall’esterno e che tu manovri mediante il tuo browser.

  46. caterina says:

    Vado avanti così, ho votato, ma non ho risolto il problema RSSOwl potrebbe essere incompatibilità con Firefox?…:-( vedo che tutti lo stanno utilizzando tranquillamente, c’è qualche concittadino che può darmi una dritta!Nei componenti aggiuntivi ho attivato l’estensione RSS reader e visualizzo sulla barra del browser i feed , è OK?posso considerare compito eseguito?buona domenica

  47. marina.p says:

    ho letto tutto, scaricato senza problemi RSSOwl (grazie ai tutorial del Prof…) e stasera scriverò il diario. Ho anche votato per andare avanti.
    Ma mi domando…: domani è lunedì! Come farò a tenere questo ritmo?
    Buona domenica a tutti!

  48. ElisabettaF says:

    Non ancora pronta, Devo scaricare il programma e capirci di più… Mi impegnerò, poi voto. Datemi ancora un pochino di tempo.

  49. rosedawn says:

    @Laura, grazie. Hisolto il problema con RSSOwl. Ho disinstallato il tutto e ricominciato da capo. Ora si può andare avanti.

  50. Rosa Iaquinta says:

    Ho seguito le briciole ed ho trovato il percorso, scaricato quanto “dovevo” ed aggiunto i feed.
    I miei passi sono ancora corti ed incerti, il timore di sbagliare ne impedisce l’andatura, ma non ho mai gettato la spugna…..
    Grazie professore.

  51. Patrizia says:

    Finalmente ho potuto leggere i post…anche quelli precedenti… ci ho messo un pò di tempo per capire …perchè sono un pò lunghi!!! Ora ho votato e resto in serena attesa del da farsi… oppure devo prendere l’iniziativa per qualcosa di …pratico, da poter utilizzare nel nostro modo , si spera nuovo, di fare didattica? Non dimentichiamo che abbiamo a che fare con i NATIVI DIGITALI!!!

  52. Lisia says:

    @Andreas, prof, sono una pessima alunna sarà perchè da piccola non ho mai voluto aggregarmi con i boyscout!! Ho capito xkè, x pudore evito di scendere in particolari, la scemenza può non avere limiti!

  53. Lisia says:

    @Andreas
    prof ma è la quarta mail “un esempio di serendipità” che ricevo, è tutto normale? Comunque ho fatto tutti i compiti e RSSOWL adesso mi piace di più!…mi viene un dubbio, mi sono persa qualcosa?

    1. Andreas says:

      @Lisia 😀 se ricevete troppe notifiche è perché io mi arrabbio con gli antispam, non ci badate… 🙂
      L’importante è che ne usiate uno, per seguire questi post, questi commenti e in futuro dell’altro.

  54. maria luisa zuccolo (@maluzu) says:

    Io ho letto i tre post ed anche eseguito le attività (diario su Word e scaricato i lettori di feeds) e visualizzato i tre video (lì non mi sembra che sia stata raggiunta la quota di >200 visualizzazioni, quindi forse molti hanno letto velocemente e si ripropongono di approfondire nei prossimi giorni) però non vorrei andare avanti subito, devo assimilare un pò di cose: tu (@Andreas) scrivi moltissimo!!!

  55. maria luisa says:

    Faccio un po’ fatica a star dietro a tutto, non per scarsa volontà, ma perchè ci posso dedicare tempo la sera tardi (quando reggo alla stanchezza) o nel weekend :-). Il tempo è poco, troppo poco 😦 Il diario c’è, è avviato…. faccio del mio meglio!

  56. Elisabetta says:

    Voto di andare a avanti, fino ad ora sono riuscita ( con alcuni problemini risolti) a seguire i vari compiti dati.
    Ho iniziato anche il diario ma per ora lo sto scrivendo su un quaderno.
    Mi sono iscritta anche a Twitter !!!!! peccato che non so come fare per inviare, condividere ecc…. , ma devo dire che anche dai vostri commenti sto imparando tantissimo.

    Grazie
    Buona domenica a tutti!

    Elisabetta

  57. Francesca says:

    Francesca
    Voto di continuare nonostante la faticae lo studio notturno.. Non mi tiro mai indietro. Forse i risultati non sono sempre brillanti, ma vale sempre la pena di mettersi in gioco.

  58. M. Antonella says:

    @ Andreas
    Ho iniziato il diario sul mio blog WP … come faccio a condividerlo con il gruppo???
    Oppure non bisogna condividere??? 🙂

  59. M. Antonella says:

    Penso che si dovrebbe andare avanti tutti insieme, senza lasciare nessuno per strada.
    Quindi aspettiamo chi ha bisogno di un po’ di tempoancora per ambientarsi…
    Naturalmente è solo una mia opinione… 😉

  60. Mariantonietta says:

    @Roberta Nessuna della due, non sono impaziente tantomeno saccente. Questione di esperienza pregressa. Poi viva la libertà!…anche nello scrivere…anche nel dare libere interpretazioni.

  61. Roberta says:

    Pronta. Avevo già un aggregatore di feed. Ho comunque visto i tutorial perchè penso che ci sia sempre qualcosa di nuovo da imparare. Attendo il prossimo post

  62. caterina says:

    Non riesco proprio a far connettere RSSO, non carica il feed (appare una crocetta bianca su fondo rosso:Stato non connesso!!!), ho optato per Simple RSS Reader, va bene lo stesso?Ma sarei veramente curiosa di capire dove ho sbagliato?grazie

  63. michele says:

    ho seguito tutte le istruzioni da video e da bravo alunno ho installato RSSOwl e sto leggendo i commenti, bravo prof, aspetto il prossimo post

  64. caterina says:

    Buon giorno prof Andreas
    ho seguito tutti i post, come un “bravo lurker”, ma non perchè “spio”, solo perchè non avendo competenze temo di fare commenti inopportuni!Le valigie sono pronte, ma ancora non disfatte!penso anzi di aver dimenticato qualcosa.
    Diario aggiornato, abbonata ai feed rss, ma ho scaricato RSSOwl e non dà segni di vita, ho votato, ma come dice Roberta manca la domanda!Faccio troppa confusione vero?Quale strada dovrò percorrere in questo fantastico labirinto?

  65. Rosa Iaquinta says:

    Non sono ancora pronta ad andare avanti, ho bisogno di far accomodare tutte le informazioni. Temo, infatti, che se leggo e non rifletto il rischio di perdere pezzi importanti sia altissimo. Pazientate, per favore.

  66. Flavia says:

    Votato! A me piacerebbe andare avanti, ma sono una privilegiata perchè ho già fatto alcuni steps, quindi mi adeguo serenamente al ritmo del villaggio e ne approfitto per stendermi sul prato e godere del panorama 🙂

  67. alessandro says:

    Non ho ancora avuto tempo di leggere a fondo il post precedente (ho solamente partecipato al sondaggio sul sistema operativo…monco perché io uso Windows xp, Mac e, ultimamente ubuntu….senza pretese di usarli bene). Mi dovrò mettere di impegno oggi, se voglio cliccare per andare avanti. Magari mi chiarirò le idee su questo (per)corso.

  68. Natalia Visalli says:

    pensavo ……. se si applicasse con i propri alunni (classi liceo) ? Un bel sondaggio on line per sapere se si può andare avanti ! Ma è diverso a scuola non possiamo ignorare 1/3 degli alunni. I pregi della insegnamento/apprendimento informale 🙂

  69. Robertalinf12 says:

    @Poldark Se anche così fosse…mi par bello immolarsi per la scienza, anche per quella accademica (se realmente si tratta di immmolazione…)
    @Andreas Ho votato e mi sembra un’ ottima idea visto il numero e la varietà del partecipanti

  70. Andreas says:

    Rattoppato: Il sistema mi obbliga a porre due alternative, ovviamente la seconda non ha senso ma l’ho dovuta mettere sennò non funziona. Votate semplicemente la prima quando siete pronti ad andare avanti.

  71. Poldark says:

    Ho la mia convinzione di cosa sia questo “corso” di pseudo improvvisazione dove le parole hanno un peso che va sempre oltre il mezzo attraverso il quale appaiono. La metacognizione e la ricerca-azione a scopi accademici.

  72. Mariantonietta says:

    La domanda c’e’,e’ il testo stesso!!! Credo che bisogna votare se si vuole andare subito al passo successivo.Altrimenti non si vota.Si rimane fermi!!!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...