Perché non posso insegnare senza trasgredire

Domanda fatta alla fine di una lezione:

… con la tanto decantata lezione frontale quanto tu hai davanti 300 persone o più in realtà stai facendo un comizio… non c’è nessun contatto in quel tipo di lezione frontale, non c’è nessuna relazione educativa, c’è un comizio, che dà per scontato che tutto vada bene per lo studente perché tu hai l’autorità di professore ma è un rapporto autoritario non è una relazione educativa…

Storie dalla Scuolina per migranti

Un’ora presso la Scuolina: scuola non formale fatta da cittadini volontari a migranti o a chiunque ne possa beneficiare.

Storie emerse da un’ora di scuolina, dove si ha la sensazione di ricevere più di quanto si dia. Fino a 1’50” breve introduzione per chi non sa cos’è la Scuolina, creata nel Laboratorio Aperto di Cittadinanza Attiva. Poi le due storie raccontate da Kenda e Judy.

Un podcast per il compleanno

Un podcast perché… a dire il vero perché me lo aveva suggerito uno studente. Poi ci ho pensato: ma sì, un racconto di nuove avventure e di ricordi, sempre nel segno della trasgressione costruttiva.

Delle volte tutto pare convergere verso un punto preciso dello spazio-tempo, forse un’occasione. Qui l’occasione la colgo per ringraziare tutti coloro che mi hanno inviato gli auguri di compleanno (67) mediante la creazione di un podcast. Così, al volo, come viene, che tanto in un altro modo non mi riesce… e grazie di cuore a tutti 🙏

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: