Un altro articolo interessante di Pier Luigi Celli: “Un nuovo modello di ateneo”

Oggi Il Sole 24 Ore ha pubblicato un altro articolo di Pier Luigi Celli – il precedente l’avevo citato pochi giorni fa – che è perfettamente in armonia con i pensieri espressi in questo blog, ma soprattutto con i corsi che qui prendono vita. Ecco, un governo universitario che esprima idee del genere, è questo che manca, all’interno dell’accademia.

L’articolo è disponibile nel sito del Sole 24 Ore.

Suggerisco di soffermarsi in particolare sul brano che inizia con la citazione di Margaret Mead per giungere a

La vera formazione – ben distinta dalla semplice istruzione – non sta nell’immagazzinare conoscenze e regole, ma nella libertà appresa di muoversi al loro interno, nel maneggiare modelli e, al contempo, nell’imparare a modificarli, fino a creare quella duttilità di testa che porta alla “sapienza” delle cose e alla flessibilità del loro uso.

Per arrivarci, occorre ripensare a fondo gli “ambienti” in cui lo studente consuma almeno cinque anni della sua vita …

Che dite, studenti “iullini”, ci stiamo provando secondo voi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: