Daily: una storia – inutile istruzione – censura

Sociogramma 26 aprile 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una linea che congiunge due nodi significa che almeno uno dei due ha fatto almeno un commento ad un post dell’altro.
Sociogramma 26 aprile 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una linea che congiunge due nodi significa che almeno uno dei due ha fatto almeno un commento ad un post dell’altro.

Riunisco in questo Daily tre diversi argomenti che possono sembrare diversi, ma che sono uniti da un filo tanto sottile quanto importante.
Continua a leggere …

Daily: miscellanea di risposte

Sociogramma 23 aprile 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una linea che congiunge due nodi significa che almeno uno dei due ha fatto almeno un commento ad un post dell’altro.
Sociogramma 23 aprile 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una linea che congiunge due nodi significa che almeno uno dei due ha fatto almeno un commento ad un post dell’altro.

(ruzzolando, i refusi domani … forse …)
Ci sono varie domande a cui devo rispondere ed anche qualche commento da fare. Includo tutto qui, ponendo riferimenti. Indice argomenti:

delle domande sciocche del grave vizio di disturbare i prof, zoccoloduristi che scalpitano, della rassicurante sicurezza, dell’ansia da password, delle blogoclassi blu, dell’evoluzione, dell’istruzione, del valore dell’errore.

Continua a leggere …

Noia

Stamani, falciando dell’erba sono rimasto stupito dalla quantità di farfalle diverse che danzavano sui fiori. All’inizio mi sono fermato semplicemente perché avevo visto una farfalla particolarmente bella proprio sul fiore che stavo per tagliare. Poi, ne ho vista un’altra diversa e poi un’altra ancora un po’ più in là. E allora, allargando lo sguardo e semplicemente aspettando mi sono accorto che c’era un brulichio di farfalle e altri insetti come a formare un nuvola fremente appoggiata sulla superficie dell’erba.

Così mi sono stupito dello stupore perché sono più di cinquant’anni che vedo farfalle nei prati e ho provato profondo piacere per la rinnovabilità di questo piccolo miracolo. Allo stesso tempo tuttavia, per pura associazione di contrasto, mi è venuto in mente il malessere che provo in questi giorni, o forse in questi mesi, e che potrei descrivere come una persistente sensazione di noia, come un lieve mal di testa che non se ne vuole andare.

Noia per come niente cambi anche se sembra che tutto cambi.

Noia per la paura di esplorare che spunta ovunque come la più infestante delle erbacce.

non continuare a leggere … non è un post equilibrato … è uno sfogo …

Sospensione didattica

Ricordo l’opportunità di sospendere le attività didattiche per partecipare alle manifestazioni relative alla Legge 133.

Non è questione di destra o sinistra.

È questione di un’impressionante superficialità e scarsa lungimiranza in settori come quelli della scuola, dell’istruzione, della ricerca scientifica, che in molti altri paesi vengono considerati di importanza strategica per il futuro della società della conoscenza.

Un paese incapace di scelte strategiche. Un paese che naviga a vista. Un paese destinato a rincorrrere gli eventi. Questo è il paese che stiamo consegnando ai giovani.