#loptis – La bacheca 109

Rimane sempre in cima, i post iniziano sotto


Iscritti alla newsletter: 548
di cui iscritti dopo il MOOC #ltis13: 155



Per i nuovi arrivati impazienti, in estrema sintesi:

  1. Iscriversi al laboratorio con questo modulo
  2. Iscrivere – anche successivamente – il proprio blog, con il modulo in fondo al post Apriamo il blog

Che sta succedendo?

Siamo dedicando molte energie alla preparazione dei materiali per il laboratorio itinerante – soprattutto all’iniziativa per la sperimentazione nelle classi della PirateBox. Sono tuttavia presente per rispondere a tutte le domande e seguire chiunque abbia problemi.


Lavori in collaborazione

  • Il 28 giugno scorso ha preso le mosse l’operazione “PirateBox in classe”. La PirateBox è un un piccolo e economico router che consente di realizzare una rete privata per la condivisione locale di risorse. L’iniziativa in questione si focalizza sulla condivisione dei materiali didattici in classe. I dettagli nei relativi post.
  • Traduzione collaborativa di un articolo sull’espansione della zona di capacità riflessiva di un gruppo di insegnanti – completata ma perfezionabile (21 febbraio 2014).
  • Raccolta di pratiche tecnologiche a scuola – pagina wiki

Le domande generiche sul laboratorio possono essere poste commentando questa bacheca.

Domande tipiche sulla PirateBox in classe – #loptis Reply

Ecco una prima lista di domande tipiche. La lista verrà aggiornata con eventuali nuove domande.

Questa lista può essere utile a chiunque capiti di porsi una di queste domande provando la PirteBox, evidentemente. Ma è utile anche per mettere in evidenza una modalità di realizzazione di un laboratorio online, amplificando per così dire l’aspetto “laboratorio” rispetto all’aspetto “online”: lavorare sull’oggetto fisico condiviso, ci consente di mettere in evidenza pratiche utili, di sperimentarle e di confrontarsi in concreto, di ripassare cose magari già viste in passato, ma sfumate sullo sfondo del detto mai fatto.
Leggi…

Come confezionare una semplice pagina HTML nella PirateBox – #loptis 3

Clicca qui per scaricare la versione in PDF.


Questo è il terzo dei tutorial che corredano le PirateBox.

Leggi…

Nuovi arrivi e nuovi modi – #loptis 1

Riportiamo qui la tabella aggiornata con i nuovi arrivi di Mariacarla Russo Frattasi e Giuliana Amicone. Prima però un commento alla partecipazione di Giuliana, in una modalità a cui non avevo pensato. Giuliana mi ha scritto oggi chiedendomi un particolare sull’impiego della PirateBox, che sta già provando! Ma certo, perché no? Lei mi ha poi ricordato di avermi scritto – capita che mi perda qualcosa. Bene, le ho chiesto un po’ di informazioni per condividerle qui, perché la sua testimonianza potrebbe incoraggiare altre partecipazioni di questo tipo:
Leggi…

Come personalizzerò la mia scatolina dei pirati? Come funziona? Dove stanno le informazioni? – #loptis 5

Questo è il secondo dei tutorial che corredano le PirateBox.

Leggi…

Come mettere in funzione la scatolina dei pirati in 2 minuti – #loptis 14

Clicca questo link per scaricare la versione in PDF (257KB)


Questo è il primo dei tutorial che abbiamo previsto.

  • Come mettere in funzione la PirateBox in 2 minuti – quali sono i pezzi che riceverò, cosa sono e come li dovrò mettere insieme
  • Come personalizzerò la mia PirateBox – 1: qual è la logica del funzionamento e dove dovrò mettere i miei contenuti
  • Come personalizzerò la mia PirateBox – 2: come potrò confezionare una mia semplice pagina HTML
  • Come chiedere aiuto se ne avrò bisogno – come porre utilmente le domande

Leggi…

Scatolina dei pirati: prossimi passi e una richiesta – #loptis 15

piratebox in azioneFaremo precedere la consegna delle PirateBox da alcuni tutorial che da un lato dovrebbero ridurre al minimo le difficoltà di impiego e dall’altro saranno un’occasione di approfondimento e esercizio su vari concetti e strumenti. I tutorial dovrebbero essere i seguenti:

  • Come mettere in funzione la PirateBox in 2 minuti – quali sono i pezzi che riceverò, cosa sono e come li dovrò mettere insieme
  • Come personalizzerò la mia PirateBox – 1: qual è la logica del funzionamento e dove dovrò mettere i miei contenuti
  • Come personalizzerò la mia PirateBox – 2: come potrò confezionare una mia semplice pagina HTML
  • Come chiedere aiuto se ne avrò bisogno – come porre utilmente le domande

Il mese di agosto passerà con la scrittura e la successiva discussione di questi tutorial.

Un’altra cosa. Le PirateBox non verranno consegnate vuote ma con un catalogo di e-book selezionati in armonia con le norme vigenti in materia di diritto d’autore. Il catalogo è costruito mediante il software Calibre e successivamente importato nella PirateBox in un formato leggero mediante il software calibre2opds. Il catalogo risulterà così accessibile a tutti gli utenti delle PirateBox – i vostri allievi o uditori. In una fase successiva impareremo insieme ad aggiungere libri al catalogo della propria PirateBox – faremo dei tutorial, all’occorrenza.

Per ora sto alimentando il catalogo attingendo dai servizi Liber Liber, Libera Cultura Libera Conoscenza e da un repositorio offerto da Daniele Zambelli, che qui ringrazio anche per averlo segnalato nella lista wii libera la lavagna. Se qualcuno ha in mente altre fonti analoghe, attente all’osservanza delle norme di diritto d’autore, o singole opere che siano analogamente accessibili, me lo comunichi, vediamo così d’integrarle.

PirateBox – circoli hacker – stampa 3D – circoli makers -riflessioni di uno studente – #loptis 4

Clicca qui per scaricare la versione in PDF


Ricevuto il primo lotto di 15 router TP-LINK TL-MR3020 da consegnare piratizzati agli arditi aspiranti sperimentatori, prima di continuare con tutto il resto, ivi compreso l’ordine di altri 15 router, mi accingo a provare l’installazione su un paio di essi – vedi mai che Murphy ci voglia mettere la coda…

Ce l’ha messa: le scatoline non si lasciano trasformare, né di diritto né di rovescio. Calma. È l’ora di rammentarsi delle raccomandazioni di un famoso hacker – ve lo farò conoscere – in merito al modo corretto di porre domande:

Prenditi tempo. Non aspettarti di risolvere un problema complicato con una ricerca di pochi secondi in Google. Leggi e cerca di capire le FAQ, siediti tranquillamente, rilassati e dedica del tempo a riflettere sul problema prima di interpellare gli esperti. Credimi, loro saranno in grado di capire dalle tue domande quanto ti sei impegnato nella lettura e nella riflessione, e ti aiuteranno più volentieri se sei preparato. Non sparare subito il tuo intero arsenale di domande solo perché la tua prima ricerca non ha dato nessun risultato (o troppi risultati).

Mi sono allora documentato intorno al problema…

Scatolina dei pirati: riassumiamo – #loptis 44

Questo post lo utilizziamo per dare il via all’operazione “PirateBox in classe”. Poiché i particolari vanno definendosi progressivamente, invece di pubblicare vari piccoli aggiornamenti, lavoriamo su questo per un po’. Le parti di testo aggiunte o cambiate nell’ultimo aggiornamento sono colorate in blu.

Contiene la tabella aggiornata degli aspiranti sperimentatori con le richieste di ciascuno, i dettagli relativi alle spese ed alle procedure di consegna. Eventuali proposte relative ai contenuti. More…

Riflessi dall’incontro di Paderno d’Adda – #loptis 2

Aggiornamento 5 luglio 2014. In realtà riscrivo questo post di due sole righe per riunire i riflessi dall’incontro di Paderno d’Adda, che sono andati via via accumulandosi.

Poco tempo oggi, giusto quello di rispecchiare i riflessi che vengono da Paderno d’Adda e ricordare il calore e l’ospitalità che trovo in queste scuole.