Per i ragazzi della III D – Pontassieve – #loptis

Il blog di Mummy

Salve ragazzi,
Vi ringrazio ancora per la vostra accoglienza e per il vostro interesse agli argomenti che oggi io ed il mio collega Andreas Formiconi abbiamo discusso con voi.

Voglio riassumere in questo post le cose fondamentali di cui vi ha parlato Andreas e darvi alcuni link che potete esplorare per ritrovare gli esempi che vi ha fatto.
In breve Andreas ha affermato che, a suo parere, il presente ed il futuro del mondo viaggiano sulla rete. Ha fatto notare che sono i giovani come voi i protagonisti di questo nuovo mondo,  e che nella maggior parte dei casi l’utilizzo della rete viene fatto in maniera “etica”, cioè per il bene di tutti e per migliorare il mondo e non per fare soldi.
Ha fatto molti esempi per farci toccare con mano la verità di queste affermazioni, raccontandoci cose che probabilmente nessuno di noi sapeva. Vorrei ricordare i più…

View original post 893 altre parole

5 thoughts on “Per i ragazzi della III D – Pontassieve – #loptis

  1. giusi5 says:

    Dire che quello che ho letto nel resoconto sia “fare scuola” davvero mi sembrerebbe limitante, questa è cittadinanza attiva, è aiutare a costruire un’etica profonda che, passando attraverso la”goccia” che ognuno di noi può fare, diventa”mare”.
    Il bello che ho trovato tra le righe che descrivono l’esperienza è l’assenza di qualsiasi retorica, niente “buoni e/o cattivi” semplicemente “conoscenza”,essere consapevoli che le tecnologie offrono tante percorsi ma anche tante strade diverse, quelle che rispettano le persone stanno da una parte e “noi adulti”, insegnanti, genitori, professori, ve le indichiamo, a voi la scelta.
    Sono certa che i ragazzi sapranno valorizzare un’esperienza così ricca.
    Complimenti davvero!
    Giusi

  2. simouni says:

    Sono veramente contenta che esistano ancora persone che vogliano far vedere il bello delle cose; purtroppo oggi non sempre viene fatto un uso corretto della rete, ma se tutti nel nostro piccolo la usassimo nel modo più corretto per ricavarne i vantaggi…beh, sarebbe un grande passo in avanti!

  3. Antonella C says:

    Giornata di studio inteso oggi, la settimana degli esami è arrivata: ma come ignorare un articolo così bello! E ogni volta imparo qualcosa di nuovo: le crowdmap, per esempio.

    Non sono i grandi proclami che producono cambiamento, sono le piccole cose; aveva ragione Madre Teresa: quello che facciamo di bello e di buono a volte ci può sembrare una piccola goccia d’ acqua, ma tante piccole gocce formano l’oceano.

    Leggendo il resoconto dell’incontro ho avuto l’impressione che tutto quello che è stato raccontato e spiegato ai ragazzi abbia suscitato il loro interesse e questo è stato possibile, secondo me, perchè non si è trattato delle solite cose scontate, ma di questioni vere, e le cose vere, autentiche non tradiscono, coinvolgono e lasciano un segno.

    Io non c’ero, ma… grazie!

  4. maupao says:

    Che bel resoconto, molto interessante: fa venir voglia di partecipare ad un incontro come questi.
    Non perdiamoci quindi d’animo e continuiamo a far conoscere tutte quelle piccole cose che esistono in rete e che vengono nascoste dai giganti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...