Per dire che …

Cercando di riemergere da sotto una montagna di blog telegraficamente vorrei dire che

  1. Appunto, per la cronaca, ho sistemato infermieri di San Giovanni, Borgo San Lorenzo e Firenze (a parte recuperi di pecorelle smarrite varie), tentato di riallacciare i contatti con management dello sport, stasera attacco gli odontoiatri e successivamente i medici.
  2. Ho finito Diario di scuola di Daniel Pennac. Incredibilmente affine il suo pensiero al mio. Lui maestro, io allievo seppur goffo, questo sento. Incredibilmente affine, come nell’episodio che ho commentato ad un post di Sara, Sara che forse trova una strada … Così affine che ho dovuto sorseggiarlo, una paginetta al giorno, forse meno … e ringrazio Maria Grazia che mi disse del libro …
  3. E devo ringraziare, per ora di corsa, tutti voi studenti che avete contribuito a dare concretezza a quelle che sono solo delle idee che svanirebbero come bolle di sapone se non vi foste voi a dar loro sostanza. Forse svaniranno lo stesso nel frastuono della cruda realtà o forse no, chissà ..

11 thoughts on “Per dire che …

  1. Alessio ha detto:

    Caro prof,
    le scrivo per manifestare la delusione mia e di molti colleghi del master in e-medicine.
    I suoi monologhi a lezione sono stati fantastici, per un amante dell’informatica come me in alcuni momenti mi sono emozionato. Ma in un corso post-laurea di elaborazione di immagini mediche uno si aspetta un po’ di più che sapere che c’è tutto su internet, e quello che non c’è basta aggiungerlo.
    Complimenti vivissimi per il blog, ma anche in questo caso il materiale è un po’ fuori tema.
    Magari basterebbe chiamare l’esame Filosofia dell’hacking applicata all’Università e saremo tutti felici e contenti 🙂

  2. Niccolò ha detto:

    Solo quattro parole (vabbè tre e mezzo): LEI E’ I’MEGLIO.
    Ho voluto usare un espressione giovanile perchè è l’unico che è riuscito realmente ad entrare, capire e migliorare il nostro modo di concepire ed affrontare l’università e la società odierna.
    Grazie.

  3. Elena ha detto:

    Anche io mi sento una pecorella smarrita nel senso che avevo iniziato a seguire il suo corso cercando di stare dietro a tutte le attività proposte. Purtroppo lavorando non mi è riuscito fino in fondo e quindi ultimamente ho un pò trascurato tutte le attività, ma questo non vuole essere una giustificazione. Comunque sia, cerco di fare tesoro delle proposte che lei ci ha lanciato e quindi anche se in tempi più dilatati cercherò di fare il mio percorso.
    Nonostante abbia partecipato poco al blog, al forum ecc. ho sempre seguito i post scritti da lei. Volevo dirle che ciò che ha tentato di fare con questo corso è stato davvero un esperimento guidato da una “bella testa”, un grande coraggio e un grande lavoro!! Ho sempre sperato di incontrare un professore che mi insegnasse ad apprendere e che mi desse il coraggio di farlo da sola. commento al corso: Grande Prof. …grande corso!!

  4. Danilo ha detto:

    Caro prof..
    io sono uno di quelle “pecorelle smarrite” di Management.
    Da dopo aver sostenuto il suo esame (bel voto a parte) sono rimasto entusiasto nel vedere come un professore lungimirante, aperto (e con un QI maggiore di alcuni colleghi) possa far trovare la voglia di conoscere, approfondire, interessarsi alle cose…
    Tutto questo in un’ora e 20 di chiaccherata…
    Davvero grazie e complimenti per come stà svolgendo il suo lavoro di docente..

  5. Leonardo ha detto:

    Mi associo al pensiero degl’altri allievi e la ringrazio per tutte le idee che le sono venute e per tutti gli stimoli che ci danno le sue iniziative.

  6. Maria Grazia ha detto:

    Anch’io devo ringraziare te, Andreas. Sono contenta di essere stata, talvolta, utile ma ancor di più di aver avuto la possibilità di pensare “connettivamente” e di conoscere tutti questi ragazzi. 🙂

  7. Flavio ha detto:

    Complimenti prof per l’articolo che hanno scritto su di Lei!
    Comunque anche io La ringrazio! Un prof che sorride ai ragazzi mentre firma i libretti credo sia molto molto raro… 😉

  8. chiara ha detto:

    concordo pienamente con te Francesca!con lei prof è stato un percorso nuovo ed entusiasmante;è una gran persona e penso che abbia lasciato qualcosa di importante a tutti quanti..grazie di non essere il solito prof e soprattutto grazie di non averci trattato semplicemente come studenti..forse non tutte le sue attività andranno in porto,ma è bello che conti su di noi per provare a farle decollare!

  9. FRANCESCA ha detto:

    per quel che mi riguarda non svanirà, ci ha dato tanto….non solo come professore ma anche come PERSONA….quindi non rimane che da dirle grazie ancora….per tutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...