Daily: il valore dell’apertura

Sociogramma 14 marzo 2011
Sociogramma 14 marzo 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una freccia che va dal nodo A al nodo B significa che A ha fatto un commento a B, e viceversa.

Giustamente Maria Grazia rivelava che la mappa di ieri non rispecchiava correttamente i suoi contatti. Giusto. Ci ho lavorato stamani. Ecco alcune osservazioni in ordine di decrescente importanza.

Particolare sociogramma 14 Marzo
Particolare del sociogramma del 14 Marzo dove ho estratto dal groviglio due cybernodi (blu) particolarmente attivi ...
  1. Si apprezza qui il valore dell’apertura, di primaria importanza nel cyberspazio. Può essere stressante sviluppare un software i cui risultati siano visibili in tempo quasi reale ad una comunità relativamente estesa, facendo anche varie altre cose. Tuttavia c’è un grande vantaggio. Una delle cose più difficili nello sviluppo del software – e non solo – è la caccia all’errore nascosto (bug) o al caso imprevisto. Osservazioni del tipo di quelle fatte da Maria Grazia possono avere grande valore. Questa è la cosa di gran lunga più importante da imparare in questo episodio.
  2. Non è detto che la mappa sia una fedele rappresentazione della situazione al tempo t, perché io la aggiorno una volta ogni 24 ore. Quindi, dall’ultimo aggiornamento al tempo t di osservazione di uno ciascuno di voi le cose sono certamente cambiate. Non è impensabile migliorare il sistema in modo che funzioni come un demone (nel mondo UNIX è una cosa che esiste, ma va bene anche il significato metaforico …) e che pensaida se a monitorare la blogosfera con continuità – ops, la blogoclasse volevo dire – ma non lo posso fare ora al volo.
  3. Avevo classificato scorrettamente i cyberstudenti, perdendo così una parte delle loro relazioni.
  4. C’è una certa varietà di nickname, ogni tanto qualcuno ne tira fuori uno nuovo dal cappello e magari perdendosi una maiuscola iniziale o roba del genere. I sistemi informatici sono immensamente potenti oggi ma completamente idioti: una maiuscola che diventa minuscola è sufficiente a perdere le tracce. Ogni goccia di intelligenza va prevista, codificata e inserita. Fatto oggi per questo specifico caso.

Qui a destra Maria Grazia può verificare in parte la correttezza dei sui contatti.

Da domani eliminerò le frecce perché con questa quantità di nodi oscurano inutilmente la mappa.

Ora dovrei preparare il post per il prossimo e primo assignment. Se non ce la faccio apparirà domani.

8 thoughts on “Daily: il valore dell’apertura

  1. Laura says:

    Il cyberspazio è la novità di maggior spicco, che incrementa a mio avviso lo sviluppo culturale, oltre a quello tecnologico-industriale. Il sociogramma evidenzia come solo pochi siano cyberstudenti, forse derivante da una scarsa, o inesistente conoscenza dell’argomento, tuttavia, la mappa rappresentata può essere continuamente aggiornata, rilevando nuove interazioni, sulla base del rispetto e apertura verso il prossimo. Per questo non devono essere condannati i punti rossi, dal momento che come in un’azienda il progresso tecnologico non è un obbligo, ma costituisce il presupposto per lo sviluppo, così l’avvio al cyberspazio è alla base del rinnovamento culturale, dei rapporti sociali, perchè è capace di diffondere notizie e scambi di idee ad un grande numero di individui.
    Ritengo però non positivo l’uso del nickname, perchè conduce al dilemma “essere o dover essere?!”, ma, come si dice, predico bene e razzolo male, perchè io stessa ne ho uno!!

  2. Andreas says:

    @Maria Grazia, la tua osservazione è stata utilissima.

    @Chiara, potrei provare a fare un’immagine a risoluzione molto alta, con abbreviazioni dei vostri nomi a tre o quattro lettere da porre accanto ai nodi, unitamente ad una tabella per capire i nomi. Se trovo il tempo e se viene decente lo faccio.

    Per quanto riguarda un posto tipo bacheca tu alludi ad un forum in sostanza. A volte lo avevo fatto l’anno scorso ma l’apertura di un forum apposito – ci sono anche tanti servizi apposta – è risultata esagerata e altrettanto dispersiva. Domani inserisco qui uno spazio per discussione generale.

    @notanative, i punti non collegati sono quelli di studenti che hanno aperto un blog ma ancora non hanno commentato nessuno e non hanno ricevuto commenti da altri. Il punto blu è un cyberstudente nella medesima condizione. Non c’è fretta … ognuno ha i suoi tempi …

  3. notanative says:

    I punti rossi esterni, non collegati, sono tutti studenti che hanno scelto di sostenere l’esame con la modalità tradizionale e senza blog?
    E il punto blu, che ci fa perso nello spazio?
    E inoltre, si offenderanno e cercheranno di vendicarsi i blogomedici, dovessi mai capitare sotto i loro ferri, se faccio notare che è preferibile (nonché altamente auspicabile per una lunga conservazione delle nostre diottrie) usare fonts leggibili, senza grazie, belli e puliti come il Verdana o Arial? (Questi ultimi sono tanto diffusi non per mancanza di fantasia da parte dei webmaster, ma perché rispondenti a precisi criteri di usabilità dei siti web)

  4. Chiara Cordola says:

    Avevo pensato varie cose da dire/chiedere ma sicuramente ne dimenticherò qualcuna..
    comunque: pensavo che sarebbe interessante se fosse possibile sapere quale dei molteplici pallini rossi circondati (o no) da fracce siamo (o almeno io sarei curiosa di sapere quale sono, gli altri non so..)
    poi mi chiedevo se c’è e non l’ho trovata io (in quel caso mi scuso per la mia scarsezza nello smanettamento.) un posto tipo “bacheca” dove postare cose che non sono necessariamente risposte collegate ai post, non so se ci capisce quello che intendo: penso che potrebbe essere utile per tutti avere un posto dove postare tutte le domande, perplessità etc. generali sull’esame, l’uso dei blog e il resto, invece che disperderle nei vari commenti ai post.
    per ora credo sia tutto.

  5. Maria Grazia says:

    Aggiungo una variabile di cui, se vuoi, tieni conto: io mi abbono tramite feed sui blog wordpress e divento anche follower su quelli su blogspot. Per i primi il mio account è sempre quello (speculummaius) ma per i secondi posso scegliere tra il nick speculummaius e l’account google “Maria Grazia”. Preferisci che utilizzi il primo in tutti e due i casi quando commento?

  6. Maria Grazia says:

    Mi interessava principalmente darti un feedback perché l’immagine non quadrava con quella che mentalmente mi faccio delle mie cyber-relazioni. Se sono stata utile, questo era il fine. Alla prox

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...