Daily: pubblico – privato

Sociogramma 8 giugno 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una linea che congiunge due nodi significa che almeno uno dei due ha fatto almeno un commento ad un post dell’altro.
Sociogramma 8 giugno 2011. I nodi rossi sono studenti di medicina, i nodi blu cyberstudenti, il nodo celeste è il docente. Una linea che congiunge due nodi significa che almeno uno dei due ha fatto almeno un commento ad un post dell’altro.
La maggior parte del dialogo con voi sino ad ora si è svolto per così dire in pubblico, mediante commenti incrociati fra i vari blog, come documentano i sociogrammi, in qualche maniera. Ora che il corso si sfilaccia, perché ognuno tiene il suo passo, è più facile che mi giungano delle email o che mi vengano rivolte domande durante le verbalizzazioni. Questo è previsto e tendo a rispondere alle singole email in modo circostanziato, nei limiti del possibile, riportando qui qualche elemento che potrebbe essere di interesse generale.

In uno di questo dialoghi era emerso lo sconcerto per la vastità del materiale accessibile con PubMed, misura dell’immensità del raggiungibile in Internet ma anche “solo” della medicina. Aggiungo, anche della scienza in generale. Sempre più le discipilne rappresentano distinzioni artificiose e quindi i domini sono ancora più ampliati e sfumati. La sensazione di ignoranza che molti lamentano, è destinata a rimanere per tutta la vita. La crescita consiste nell’imparare a navigare nell’ignoto e non nel diminuire la propria ignoranza, perché il proprio sapere sarà sempre trascurabile rispetto a tutto il resto.

L’uomo naviga in un oceano di incertezza, da un arcipelago di certezza ad un altro, dice Edgar Morin. Il fatto di iniziare ad esserne consapevoli è già un bel passo avanti.

In un’altra chiaccherata, uno studente mi domanda se si può impedire che il proprio blog appaia nelle ricerche con Google. Mi sono subito venuti in mente due diversi casi degli anni passati, nei quali degli studenti avevano, per vari motivi, necessità di proteggere la propria identità.

Ho trovato una pagina dove si parla di questo problema.

Ho provato su un mio vecchio blog di prova in blogspot, riassumo.

  • andate in *Bacheca*
  • scegliete il blog, se ne avete più di uno, selezionandone *Impostazioni*
  • andate in *Design*
  • poi in *Modifica HTML*
  • aggiungete da qualche parte fra e (io l’ho fatto subito sotto )
  • salvate il modello

Ci vuole del tempo perché Google impari a ignorare il blog, ma pare che funzioni.

One thought on “Daily: pubblico – privato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...