Progresso (?), problem solving e un po’ di nostalgia

Ai nostri bambini insegniamo ad amare le cose ben fatte piuttosto che il “valore” del successo.

Nostalgia di Tiberio, meccanico dalle mie parti quarant’anni fa. Volto sbozzato come quelli dei Prigioni di Michelangelo, occhiali bisunti storti sul naso: “Icché la c’ha codesta macchina?”. Apriva il cofano, s’appoggiava pesantemente a gambe larghe alla macchina e giù col busto a angolo retto a frugare nel motore con quelle manone — che a quei tempi sotto il cofano c’era posto — un amplesso. Tiberio risolveva qualsiasi magagna, smontava, rimontava, saldava, creava e faceva pagare il giusto. E suonava il trombone nella banda del paese.

Mi piace occuparmi di futuro, sono poco incline alle nostalgie e evito i lamentosi. La nostalgia di Tiberio m’è però venuta per via dell’ennesima pessima esperienza con i meccanici odierni: “La lo capisce anche da sé che non le conviene: la macchina ha trent’anni, è tutta arrugginita, chissà come la sarà dentro… noi si costa 40€ l’ora, la marca non esiste più, di pezzi di ricambio non se ne parla nemmeno… la fa prima a comprarla nuova, che l’è anche meglio.”

M’è successo altre volte. Ringrazio, torno a casa e mi metto all’opera appena posso. Vado in Internet: i pezzi di ricambio si possono ordinare quasi fino alla generazione della mia motozappa che è del 1992, la marca è viva e vegeta. Trovo anche il manuale e gli esplosi di tutte le parti. Tanto per iniziare.

Dedico poi due pomeriggi alla vecchietta. Smonto fin dove mi pare abbia senso, sblocco, pulisco , ingrasso, rimonto. Smadonno, smonto, ripulisco, registro, rimonto, mi devo rifare daccapo in varie occasioni. Ma poi funziona, perfettamente.

Ora, se ci ho messo due pomeriggi senza essere un meccanico e senza sapere nulla della macchina, quanto ci avresti messo tu che fai questo mestiere? La macchina nuova che mi avresti voluto appioppare sarebbe costata 700€.

M’è successo altre volte, troppe. Forse la prima che ricordo è quando mi volevano rivendere una tosaerba nuova dove scoprii, in altri due pomeriggi, che mi bastava acquistare due pezzetti per un valore totale di 1500 Lire, trent’anni fa. Dieci dopo Tiberio.

Sono contento di avere risolto un altro problema. Ma irritato perché tu, meccanico, dai per scontato di potermi gabbare. Sicuramente spesso ci riesci ma oggi ti è andata male. Tiè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: