Assignment 3: ormai il computer è “là fuori” …

Se volete fare un buon uso del computer … ebbene, il computer lo dovete dimenticare …

Ormai il mio computer è sempre più vuoto, in tutti i sensi. Ci tengo sempre meno dati e non ci installo quasi niente. Mi importa sempre meno che sia superpotente e supercapace. Mi interessa molto più un’altra cosa: che ovunque mi trovi abbia a disposizione quello che mi serve, i dati che mi servono e gli attrezzi per lavorarci. E questo senza dover girare per il mondo con un trolley pieno di tecnologia.

Mi sto trovando bene con un computer minimale, un netbook, come si dice oggi. Un aggeggio di plastica che pesa sì e no 1 Kg  e costa fra 100 e 200 Euro. Probabilmente il prossimo che mi capiterà fra le mani costerà meno di 100 Euro. A dire il vero quello che sto usando l’ho avuto in omaggio in un (inutile) congresso al posto dell’usuale (inutile) borsa.  Forse non ne comprerò mai più uno, userò quelli vinti (si fa per dire) con i punti della benzina o recuperati dai cassonetti. Meri accessori galleggianti nel mare magnum del surplus consumistico.

No, non mi sto preparando ad andare in pensione. Non sto perdendo interesse per quello che si può fare con la tecnologia, tutt’altro. È la tecnologia che sta cambiando. Sta diventando pervasiva, economica, anzi, tendenzialmente gratuita, liquida.

Il computer sta scomparendo, o meglio, sta mutando. Quello che è veramente un computer, cioè non una mera accozzaglia di lamiera, plastica e silicio bensì l’insieme delle funzioni che può offrire, si sta liquefacendo completamente. Lo trovate nel telefonino, nell’orologio, nell’automobile, in una varietà di forme che ancora non hanno un nome e, veramente liquefatto ed ubiquitario, in internet.

Oggi il software si trova in rete. I dati si memorizzano in rete. La quantità e la qualità di questo genere di servizi sta crescendo esponenzialmente e non costano nulla o costano pochissimo.

Vogliamo farci un’idea precisa? Usiamoli inventandoci un esercizio: teniamo un diario delle nostre attività.

1. Andate in Google Documenti e create un nuovo foglio di lavoro come potete vedere in questo video

Vodpod videos no longer available.

(il video è stato confezionato l’anno scorso ma vale lo stesso, c’è solo un riferimento alla “primavera 2009” che chiaramente va inteso come “primavera 2010” ma la sostanza non cambia).

2. Inserite come titolo il vostro nome e cognome.

4. Scrivete quello che avete fatto e l’URL per l’attività: post nel vostro blog, eventuali contributi nel wiki e qualsiasi altra iniziativa. Non solo gli assignment. Intanto potete metterci tutte le cose che avete fatto fino ad ora.

5. Valutate le vostra attività con un voto compreso tra 1 a 5.

6. In una casella, in qualche parte del foglio di lavoro, mantenete aggiornata la media dei vostri voti .

7. Condividete il vostro foglio di lavoro con me come ho mostrato nel solito video.

Con questo assignment farete con un certo numero di cose diverse.

1. Tengo conto di tutte le vostre iniziative, in particolare quelle volte a cooperare e aiutare gli altri. Tuttavia a volte posso perdermi qualcosa. La scrittura di un diario delle proprie attività mi aiuterà a tenere traccia del vostro lavoro. Ciò significa che ho meno lavoro da fare e più tempo per fare (si spera) cose utili per voi. Si tratta di una sorta di divisione del lavoro.

2. La richiesta di autovalutazione del proprio lavoro può sembrarvi strana. Con questa classificazione siete esortati a riflettere di più sul valore della vostra attività. Con questo vostra autovalutazione dovreste dichiarare quanto siete soddisfatti del vostro lavoro. Se vedete che non siete soddisfatti, beh, tornate indietro e riguardatevelo!

3. Farete un po’ di pratica con i software di Internet e questo è positivo. Per molti di voi, questo corso ha a che fare con l’alfabetizzazione digitale, dopo tutto.

4. Farete un po’ di pratica con i fogli di lavoro. A volte, molto raramente, qualcuno mi chiede: “Vorrei imparare Excel”. Beh, innanzi tutto cominciate con la manipolazione di un foglio di lavoro con Internet…, ad esempio, calcolando la media delle vostre autovalutazioni 😉 Se necessario farò un video per questo … oppure, ancora meglio, qualcuno di voi potrebbe scrivere un tutorial per gli altri o fare un video …

9 thoughts on “Assignment 3: ormai il computer è “là fuori” …

  1. Bianca Scognamiglio ha detto:

    Salve professore, volevo solo informarle che il commento precedente , quello con il nickname Dolittle17, è mio.
    Ho notato che qualche altro commento negli Assignment successivi ha questa firma invece che il mio nome e cognome.
    Mi dispiace del disguido.

    Bianca Scognamiglio

  2. dolittle17 ha detto:

    Non avevo mai sentito parlare, nè avevo mai visto un foglio di lavoro di Google Docs e non sapevo assolutamente come cominciare.
    Nonostante ci abbia messo un pò a comprendere cosa fare, alla fine credo di essere riuscita a svolgere il mio compito nel modo corretto.
    Tramite gli aggiornamenti al ‘diario delle attività’ che terrò ,appunto , sul foglio di lavoro personale i miei collaboratori potranno seguire il mio blog e tutte le modifiche e gli aggiornamenti che apporterò ad esso.
    Ciò può essere molto utile,o quanto meno semplificare un pò la vita quanto anche io dovrei essere in grado di seguire con più facilità i blog degli altri.
    Staremo a vedere se sarò davvero in grado di utilizzare tutto ciò.

  3. Luisa ha detto:

    professore…ho provato molte volte a mandarle il documento che ho fatto ma non me lo fa mandare poichè mi dice che devo ripristinare il mio account google…ma sinceramente non so nè cosa voglia dire nè come si faccia…mi aiuti…grazie…

  4. Luisa ha detto:

    professore…ho provato molte volte a mandarle il documento che ho fatto ma non me lo fa mandare poichè mi dice che devo ripristinare il mio account google…ma sinceramente non so nè cosa voglia dire nè come si faccia…mi aiuti…grazie…

  5. Yoshitsune ha detto:

    Interessanti questi “inutili” congressi ai quali regalano i netbook. 😛
    Se in futuro dovessi ricevere un invito ad un altro di questi eventi, ma ti mancassero il tempo o la voglia di andarci, non esitare a chiamarmi per sostituirti ; )

  6. Romina ha detto:

    IMPORTANTE PER GLI STUDENTI DI INFERMIERISTICA FI

    ….. che arriveranno a leggere anche fin qua e saranno stati bravissimi!!!

    ASSIEME AL PROF FORMICONI PER GLI STUDENTI DI INFERMIERISTICA LA CONDIVISIONE DEL FOGLIO DEVE ESSERE FATTA ANCHE CON ME….(tutti avete il mio indirizzo, me lo dimostrano le mail che arrivano…)

    Le altre istruzioni rimarranno identiche….

    A presto

    Romina Agresti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...